La pappa al pomodoro

La pa-pa-pa-pa-pappa la pappa al pomodoro.

Celebre per il suo invitante nome, la pappa al pomodoro è un piatto della tradizione Toscana.

Si tratta di una sorta di zuppa, meglio chiamarla pappa, a base di pomodoro e pane raffermo.

La realizzazione di questa ricetta è davvero semplice, bisogna stare attenti nel seguire perfettamente la tradizioni e avere degli ingredienti di base di alta qualità.

Come preparare la pappa al pomodoro:

Ingredienti:

  • 30 g di cipolla
  • 300 gr. di Pane Toscano raffermo
  • 800 gr. di Pomodori maturi o Passata di pomodoro
  • 1 l di Brodo vegetale
  • 2 spicchi di Aglio
  • 1 mazzetto di Basilico
  • 1 cucchiaino raso di Zucchero
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Descrizione:

Come primo passaggio, preparate il brodo vegetale, ed assicuratevi che rimanga ben caldo durante tutta la preparazione della pappa al pomodoro.

Tagliate il vostro pane raffermo e fette non troppo sottili, mettetele in una teglia con carta forno, e infornate a 200° in forno preriscaldato finché per tostati. Nel frattempo sbucciati gli spicchi d’aglio. Quando il pane sarà ben dorato, toglierlo dal forno e strofinare gli spicchi d’aglio sopra le fette.

Fate un soffritto con olio extra vergine e cipolla, unite il pane raffermo e lasciate insaporire, mettete i pomodori all’interno il brodo e lasciate cuocere fin quando la consistenza non sarà quella di una zuppa.

 

Bob

La Schiacciata

Premesse sulla schiacciata

Di schiacciate ne esistono tante, non starò di certo qua ad elencarvele.

Quella che più mi interessa raccontarvi è quella di Ivan Zaytsev, pallavolista Russo naturalizzato Italiano che della schiacciata ha fatto la sua arma vincente… eh sti c***i?

Bluff a parte la schiacciata di cui voglio parlarvi è quella che “se magna”, immagino comunque che se Ivan Zaytsev vi sparasse la palla in faccia a 90 km/h da 2 metri ve la farebbe di certo mangiare.

La schiacciata

Detta anche “schiaccia” o “ciaccia”, la schiacciata toscana all’olio è una focaccia cotta in forno e condita con olio d’oliva e sale. Ciò detto, esistono diverse varianti regionali di schiacciata, più o meno tradizionali.

Le differenze sono nette da regione a regione, in particolare per quanto riguarda il ripieno. Esiste quella messinese con formaggio, patate e broccoli, la Catanese con acciughe e primo sale, fino a quella Toscana dove si va giù pesante con il lardo!

Di seguito di voglio dare la ricetta dell’impasto della schiacciata classica all’olio di oliva.

Ingredienti:
  • 500g farina 00
  • 200g acqua tiepida
  • 60g latte
  • 30g vino bianco fermo
  • 1 cucchiaio sale
  • 1 cucchiaio zucchero
  • olio d’oliva in abbondanza
  • 30g lievito di birra
Descrizione:

Scaldate dell’acqua fino a raggiungere una temperatura non superiore a 50°C (tiepida), aggiungeteci all’interno lo zucchero e il lievito. Una volta sciolti con cura, create la classica fontana con la farina e adagiateci all’interno Il lievito con lo zucchero, il vino e il latte. Ottenuto un impasto omogeneo, ungete una bacinella e lasciatelo lievitare senza toccarlo per un’ora. Trascorso questo tempo, ungete una teglia con abbondante olio extra vergine di oliva e adagiateci con cura l’impasto. Lucidare la parte sopra con dell’olio e lasciatela lievitare per ulteriori 50 minuti. Scaldate il forno a 220°C. Infornare l’impasto per 25/30 minuti.

 

Bob

Cheesecake

La Cheesecake perfetta

Quando c’è il formaggio di mezzo anche i vegani si mangiano le mani,
pensate se questo formaggio fosse dolce, con uno strato croccante al di sotto, yeah! cheesecake buddy!

Forse il fattore che rende questa torta così speciale è il nome, se si fosse chiamata: “formaggiotorta” o “творожный пирог” forse sarebbe stata denigrata da ogni e dove.

Ci sono alcuni punto fondamentali per una buona cheesecake, un biscotto al di sotto semplice ma saporito, un formaggio cremoso coadiuvato da una crema acida e la cottura, la quale deve essere fatta in più fasi.

Come dicono quelli che fanno ridere anche i muri “Bando alle ciance, “Cianco alle bande” passiamo alla ricetta:

Ingredienti:

Per la cheesecake

  • 1 kg Formaggio cremoso (formaggio fresco spalmabile)
  • 200 g zucchero
  • 1 cucchiaio di amido di mais/ o 2 cucchiai di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 100 grammi di panna acida
  • 5 g succo di limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 uova intere
  • 1 tuorlo

Per il biscotto

  • 12 biscotti semplici
  • 50 g di burro
Descrizione:

Scaldare il forno a 175 gradi, tirare fuori dal frigorifero il formaggio e scaldate 1 litro di acqua. Imburrare la teglia che useremo per il biscotto e ricoprite l’esterno della teglia imburrata con della carta alluminio. Prendere i biscotti e tritarli finemente con un frullatore o un sacchetto, unire ai biscotti preparati in precedenza 50 g di burro (aggiungerne poco per volta finché l’impasto non avrà una consistenza morbida e solida). Metterli nella teglia imburrata e schiacciarli per bene, aiutandosi magari con un contenitore. Infornare per 10 minuti a 175 gradi.

Impastare insieme, formaggio cremoso, zucchero, panna acida, amido di mais o farina e sale in una bacinella di medie dimensioni, quando si raggiunge una consistenza cremosa aggiungere il succo di limone e l’estratto di vaniglia. Aggiungere le uova intere una alla volta, e infine il
tuorlo. Quando il composto ottenuto sarà cremoso mischiatelo dal basso verso l’alto con una spatola. Posarlo al di sopra del biscotto già cotto. A questo punto prendere una teglia leggermente più larga di quella usate in precedenza e metterci all’interno quella di dimensioni più piccole contenente la cheesecake, versare l’acqua che abbiamo scaldato in precedenza nella teglia da forno più grande cosi da creare un bagno maria. Infornare il tutto a 180 gradi per 55 minuti. Trascorso questo tempo, spegnere il forno e lasciare raffreddare la cheesecake direttamente nel forno senza aprirlo per almeno un ora. Puoi abbellire la torta con dei frutti di bosco al di sopra, o frutta fresca di vario tipo.

 

Bob

 

Brodo vegetale

Se quel che si dice fosse vero forse nella lista degli ingredienti di questa “ricetta” ci sarebbero, gambe delle sedie, blatte, schermi TV e fino a qualche anno fa nei paesi “rouge” qualche BAMBINO?!?!
Certo, questo sarebbe vero, se il “Tutto fa Brodo” fosse una cosa seria.
Certo, non si mette in dubbio che quando si è a casa e si decide di fare un brodo vegetale semplice, magari un qualche ingredienti inerente che sta andando a “Mario” lo si aggiunge sempre.
Personalmente a casa, il brodo vegetale lo faccio da 0 molto di rado, ma capita di farlo

Se quel che si dice fosse vero forse nella lista degli ingredienti di questa “ricetta” ci sarebbero, gambe delle sedie, blatte, schermi TV e fino a qualche anno fa nei paesi “rouge” qualche BAMBINO?!?!

Certo, questo sarebbe vero, se il “Tutto fa Brodo” fosse una cosa seria.

Certo, non si mette in dubbio che quando si è a casa e si decide di fare un brodo vegetale semplice, magari un qualche ingredienti inerente che sta andando a “Mario” lo si aggiunge sempre.

Personalmente a casa, il brodo vegetale lo faccio da 0 molto di rado, ma capita di farlo.

Ingredienti:broth3

  • Acqua
  • 2 Carote
  • 2 Gambi di Sedano
  • 1 Cipolla
  • 1 Porro
  • 1 Pomodoro
  • Sale, pepe, alloro, aglio

Descrizione:

Molto semplicemente, lavare bene tutte le verdure e tagliarle grossolanamente, per quanto riguarda il pomodoro a me piace nel brodo, e lo aggiungo senza la polpa interna. In una casseruola con acqua fredda aggiungere tutte le verdure e portare ad ebollizione a fuoco alto. Raggiunta l’ebollizione aggiungere un cucchiaio raso di sale, poco pepe, due foglie di alloro e uno spicchio di aglio. Abbassare il fuoco e fare cuocere qualche ora, assaggiare di sale.

A questo punto si può passare il brodo con un colino e poi con un micro filtro per avere un brodo chiarificato.