I 3 investimenti da fare nel mondo del food nel 2017

Investire bene

Il mondo del “food” è sempre più al centro della scena e come succedeva già anni fa, coloro che investono capitali medio-alti in questo settore sono sempre di più.

La differenza rispetto a 10 anni fa, dove l’investimento più intelligente e saggio che si poteva fare era quello di aprire un piccolo ristorante o un bar, è che oggi, data la netta trasformazione della domanda, questi tipi di investimenti sono ritenuti vecchi e passati.

Ecco di seguito i 3 investimenti più all’avanguardia che si possono mettere in atto nel settore alimentare:

  • Franchising “ristorazione veloce”: Le multinazionali alimentari (vedi in particolare: catene di fast food, catene di bar, catene di pizzerie) offrono sempre più finanziamenti e sicurezze a coloro che vogliono aprire un franchising sotto il loro nome. Ovviamente l’investimento in questo caso è molto importante, ma attraverso una scrupolosa indagine di mercato e sondaggi sul territorio, si possono fare dei grandi ricavi.
  • Chioschi con prodotti di altissima qualità: Essendo la gente sempre più informata, i prodotti di alta qualità vanno sempre di più, per questo un investimento interessante sarebbe quello di aprire un piccolo, chiosco, mercatino o ristorante semplice, utilizzando solamente prodotti con marchi di qualità.
  • Freelance e cuochi privati: Un mondo sempre più in crescita è quello degli chef a domicilio che, con il loro materiale e ingredienti cucinano a casa di privati. I cosiddetti freelance chef percepiscono dai 100 ai 200 euro a serata. Ovviamente per diventarlo è fondamentale avere una base culinaria e abilità importanti.

Reputo fondamentale ricordare che ogni investimento che viene fatto, in qualsiasi settore, è sempre bene seguirlo in concomitanza con qualcuno esperto in materia, evitando così inutile spreco di denaro e tempo.

 

Bob

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *